I cookie ci aiutano ad offrirti un servizio migliore. Utilizzando il nostro sito accetti l'uso dei cookie. Per saperne di più sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, visualizza la nostra cookie policy.

impresaboschivabianco

ytgplustwtfb

Recinzioni e staccionate in castagno

La necessità di costruire recinzioni per delimitare il proprio territorio è sempre stato un bisogno fondamentale dell'uomo. Oggi a questa funzione primaria possiamo associare anche quella estetica, l'uso di materiali belli da vedere creano un impatto armonico che ben si abbina ad ogni tipo di ambiente esterno.

Il castagno, che vanta una lunghissima tradizione nell'agricoltura e nell'edilizia, presenta tutte le caratteristiche richieste per fungere da valido alleato sia strutturale che estetico. Il legno, infatti, è molto resistente alle intemperie (resiste per molti anni senza marcire e senza deteriorarsi.) e all'usura del tempo, grazie all'altissima concentrazione di tannino che lo rende particolarmente utile per essere impiegato all'esterno. Si presta, inoltre, per qualsiasi opera di abbellimento. La sua colorazione giallo nocciola gli conferisce un aspetto rustico molto apprezzato.

I pali di castagno possono essere usati per recinzioni, barriere di contenimento, barricate compatte, e sono particolarmente adatti alle zone umide o in contatto con l'acqua.

Sia che vi occupiate di agricoltura sia che siate degli appassionati di giardinaggio, l'impresa boschiva Gridà saprà proporvi la giusta offerta ad un prezzo davvero competitivo: pali di castagno per recinzioni. Resistenti, duttili e soprattutto duraturi, i pali in castagno sono ideali per la realizzazione di una recinzione robusta e durevole o per conferire al vostro giardino un aspetto sobrio ed elegante.

Disponibili anche già scortecciati e appuntiti.

castagno01 castagno02 castagno03 castagno04
castagno05 castagno06 castagno07 castagno08
castagno09 castagno10 castagno11 castagno12
  castagno13 castagno14  

pdf-icon

Richiedi Info

e-Mail:
Oggetto:
Messaggio:

consegnaisole

Chi ci ha preferito...

pdf-icon